logo

logo

lunedì 3 marzo 2014

RTL2832U UN RICEVITORE SDR A BASSO COSTO.



Esperimenti con chiavetta USB EZCAP 645

Prima o poi tutti noi abbiamo la curiosità di ascoltare le frequenze che si spingono oltre i 30 Mhz; la curiosità di scoprire nuovi servizi “locali” o ricevere  segnali dei satelliti NOOA  o, ancora magari ascoltare la stazione spaziale ISS. Il più delle volte per i vari servizi non necessitano grandi antenne ma servono ricevitori con una copertura di banda che dai 50 Mhz per spingersi oltre al GHz.  Un ricevitore “tradizionale”  che copra la gamma che va da 50 a 1700 Mhz, che sia uno scanner o il classico apparato da tavolo ha un costo che parte da poche centinaia di euro per superare le migliaia costo, che non tutti possono affrontare o non vogliono sostenere se non hanno idea di cosa riservano queste bande. o semplicemente non si vuole sostenere tale costo solo per ascoltare i servizi locali.  Una possibilità,  sicuramente limitata e senza pretese, ma valida per iniziare sono le chiavette USB nate per la  DVB-T FM e DAB; basso costo facile reperibilità semplice configurazione sono le caratteristiche che rendono questi simpatici oggetti, reperibili nelle fiere o su Ebay, utili per divertirsi ad ascoltare le gamme di frequenza che partono dalle VHF per raggiungere e superare il GHz. Io utilizzo una chiavetta EZcap acquistabile su Ebay o Amazzon con costi che vanno da 10 a 50 €.; alcuni rivenditori propongono un “pacchetto” completo di ricevitore comprensivo di software per utilizzare le chiavette come ricevitore SDR (Diagramma 1). Va precisato che il software da utilizzare è libero e scaricabile gratuitamente da internet , esistono vari programmi da utilizzare ma in questo articolo vedremo l’installazione di quello che ritengo il più semplice tra l’altro nella sua ultima versione implementato della funzione scanner.
Questo articolo che non ha pretesa di insegnare nulla ma eventualmente di dare una guida, spero chiara, a chi per la prima volta vuole avvicinarsi al mondo SDR con poca spesa. Prima di come procedere all’istallazione bisogna avere chiaro il concetto che non tutte le chiavette che troviamo anche comunemente sulle bancarelle delle fiere sono adatte allo scopo, quindi  quali chiavette utilizzare ? sono utilizzabili solo le chiavette che utilizzano il Chipset della Realtek RTL2832U abbinato a Tuner tipo E4000, FC0012, FC0013 o R820T.
La Foto 1 mostra un esempio di chiavetta e come individuare i componenti che interessano a noi invece, la  tabella  1,  specifica le differenze tra i vari Tuner elencati.


E4000
60 – 1700 Mhz
FC0012
50 – 1000 Mhz
FC0013
50 – 1700 Mhz
R820T
24  - 1850 Mhz 

 Tabella 1

Il Software ? ovviamente non quello fornito dal costruttore delle chiavette adatto per ricevere la TV digitale ma serve un software recuperabile facilmente su internet senza costi su vari siti dedicati. Uno molto utilizzato è SDRSharp ed è anche quello che andremo a vedere come installare; il PC, l’altro elemento importante per garantire il minimo sindacale deve essere  un Pentium 4 ma ovviamente sistemi a 2 o 4 core garantiscono un elaborazione migliore in quanto demodulare un segnale ed in contemporanea monitorare  3 MHz di spettro richiedono una notevole potenza di calcolo. Windosw XP o superiori devono essere integrati con  Framework NET3.5 . Personalmente ho installato il software su un PC 3GHz 4 core con windows 7 senza riscontrare difficoltà nell'istallazione o nell'utilizzo del programma.



Installazione e configurazione chiavetta.
Inserita la chiavetta nella porta USB del PC il medesimo installerà il driver del nuovo hardware questa operazione non è un problema in quanto il medesimo sarà sostituito, come vedremo in seguito da  WinUSB, driver generico che fa al caso nostro.
Il passo successivo è di scompattare il file SDR-Install.ZIP (scaricato da internet) in una cartella a nostro piacere; il file contiene 3 file uno di questi è install.exe lanciatelo, l’operazione fari che si crei una cartella [sdrsharp] dove verranno scompattati l’eseguibile, i vari file necessari al funzionamento oltre un file nominato ZADIG.EXE che servirà a configurare la chiavetta ed istallare il driver WinUSB.

Lanciato ZADIG apparirà la seguente finestra  come da figura 1. 


Figura 1

Selezioniamo sul menù [Option] quindi selezioniamo [List all devices] (Figura 2)                   


Figura 2

Successivamente sul menù a tendina selezioneremo [Bulk-In (interface 0)]  che nelle versioni meno recenti di ZADIG potrà essere indicato come RTL2832U (Figura 3).


Figura 3

 Nel passaggio successivo verificheremo che i valori riportati nei campi [USB ID] corrispondano a quelli della nostra chiavetta confrontandoli con la seguente tabella 2.
VID
PID
Tuner
Device Name
0x0bda
0x2832
all of them
Generic RTL2832U (e.g. hama nano)
0x0bda
0x2838
E4000
ezcap USB 2.0 DVB-T/DAB/FM dongle
0x0ccd
0x00a9
FC0012
Terratec Cinergy T Stick Black (rev 1)
0x0ccd
0x00b3
FC0013
Terratec NOXON DAB/DAB+ USB dongle (rev 1)
0x0ccd
0x00d3
E4000
Terratec Cinergy T Stick RC (Rev.3)
0x0ccd
0x00e0
E4000
Terratec NOXON DAB/DAB+ USB dongle (rev 2)
0x185b
0x0620
E4000
Compro Videomate U620F
0x185b
0x0650
E4000
Compro Videomate U650F
0x1f4d
0xb803
FC0012
GTek T803
0x1f4d
0xc803
FC0012
Lifeview LV5TDeluxe
0x1b80
0xd3a4
FC0013
Twintech UT-40
0x1d19
0x1101
FC2580
Dexatek DK DVB-T Dongle (Logilink VG0002A)
0x1d19
0x1102
?
Dexatek DK DVB-T Dongle (MSI DigiVox? mini II V3.0)
0x1d19
0x1103
FC2580
Dexatek Technology Ltd. DK 5217 DVB-T Dongle
0x0458
0x707f
?
Genius TVGo DVB-T03 USB dongle (Ver. B)
0xd393
FC0012
GIGABYTE
GT-U7300
0x1b80
0xd394
?
DIKOM USB-DVBT HD
0x1b80
0xd395
FC0012
Peak 102569AGPK
0x1b80
0xd39d
FC0012
SVEON STV20 DVB-T USB & FM

Tabella 2

Verifichiamo, altresì che nella casella a destra sia indicato [WinUSB V x.xx] quindi selezionando  il tasto [Replace Driver] o, come indicato nella relise recente del software [Install Driver] avvieremo l’istallazione del nuovo driver; ovviamente Windows ci richiederà ulteriore conferma. Al termine apparirà finestra come da figura 4.


Figura 4

A questo punto, chiuso Zadig avviamo il programma SDR che troviamo nella cartella [sdrsharp]  creata all’inizio. Lanciando SDRSharp.exe si visualizzerà la finestra del programma. In alto a destra, in linea con il pulsante [Play], un menù a tendina su cui troveremo riportato [Other Sound card] ci permetterà di selezionare il tipo di Hardware collegato; a noi serve selezionare [RTL-SDR/USB] (Figura 5)



Figura 5

Se in seguito a questa operazione non appariranno messaggi di errore l’installazione è andata a buon fine quindi cliccando sul tasto [Play] inizieremo l’ascolto della gamma FM (88-108) nel modo WFM. (Figura 6)

Figura 6

Per migliorare le possibilità di ascolto, specie al di fuori dalla gamma delle Broacasting necessita ulteriore settaggio che troveremo nel menù [Configure], terzo pulsante a in alto.

Qualche nota a margine sulla chiavetta. La versione che posseggo ha come ingresso  per l’antenna il classico connettore che è utilizzato per le TV quindi serve, se vogliamo adattare le classiche antenne radioamatoriali che normalmente hanno connettori PL o N ovviamente l’antennino in dotazione serve poco o nulla a parte ricevere le stazioni Radio in FM o qualche servizio locale posto vicino al nostro QTH. Altro problema riscontrato il ricevitore non è, come anticipato, di elevata classe quindi soffre con i forti segnali delle Broadcasting  quindi per chi non vuole limitarsi a soli ascolti “musicali” in gamma FM consiglio di inserire tra  l’ingresso della chiavetta e un filtro Notch per la gamma 88-108. Diversa tipologia di disturbi è quella creata dai PC in questo caso una soluzione adottata oltre a un buon cavo USB  schermato che collega la chiavetta al PC, un paio di ferriti sul cavo USB fanno il loro dovere fermo restando sempre che le scremature e le masse nella stazione radio devono essere adeguate.
Dalle ricerche su internet e scambiando esperienze con altri appassionati ho trovato alcune  modifiche interessanti che rendono questo giocattolino interessante ma non si tratta solo più di installare software ma nella fattispecie di “operare” a cuore aperto nell'hardware agendo su componenti SMD. Sto aspettando un nuovo rifornimento di chiavette per testare queste nuove possibilità per ora, anche se il filo di fumo che esce dal saldatore, e non dagli apparati, il profumo dello stagno fuso rimangono la sperimentazione e autocostruzione per eccellenza, installare nuovi programmi sperimentare nuove tecnologie fa parte dell’indole del Radioamatore quindi  non vi rimane che accendere il PC attaccare l’antenna ed avventurarvi in ascolti  interessanti, magari nuovi per qualcuno .

'73 Claudio 


Link utili

                                                



Nessun commento:

Posta un commento